Per informazioni o prenotazioni chiamare +39 02 33612490 / +39 02 86891703 (Lunedì Chiuso)MAKE RESERVATION NOW

Le nostre notizie su Facebook

Una significativa conferma della famosa ospitalità libanese trova espressione ne…

Posted in: Senza categoria
Una significativa conferma della famosa ospitalità libanese trova espressione nei meza, una selezione di piccoli assaggi serviti per accompagnare le bevande alcoliche o all’inizio di un pasto importante, come antipasto prima della portata principale.

La tradizione dei meza, simile a quella delle tapas spagnole, è presente in tutte le cucine dei paesi dell’ex impero ottomano, dal Vicino Oriente al Caucaso ai Balcani: la si ritrova in Turchia, Grecia, Cipro, Iran, Iraq, Siria, Israele, Giordania, Libano, Palestina, ma anche Bulgaria, Albania, Serbia e Romania.

A seconda dell’area geografica, questa tradizione assume caratteri peculiari. Generalmente i meza libanesi comprendono olive, frutta secca, verdure fresche, formaggi e sottaceti, ma anche piatti più complessi quali insalate (fattoush e tabbouli), puree di legumi (hommos e baba ghannouj), involtini di foglie di vite (warak inab), polpettine (falafel e kibbeh) e fagottini ripieni di carne o spinaci (fattayer). Non di rado arrivano a trasformarsi in un pasto completo, comprendente anche portate a base di carne o di pesce.

Spesso vengono consumati accompagnandoli con bevande alcoliche, principalmente distillati aromatizzati all’anice, come il raki in Turchia, l’ouzo in Grecia e l’arak in Libano.

Ma in Libano ancor più che in altri paesi i meza assumono l’importanza di un vero e proprio rito sociale, composto anche da svariate decine di differenti portate, dove la varietà e l’abbondanza dei piatti testimoniano un forte senso di convivialità e condivisione e mirano a stupire gli ospiti con una studiata molteplicità di sapori, colori e profumi.

http://www.gastronomiamediterranea.com/wp-content/uploads/2013/10/Meze-Lebanon.jpg


www.gastronomiamediterranea.com
www.gastronomiamediterranea.com Read More

A San Giorgio, santo protettore della capitale Beirut, sono dedicate le due prin…

Posted in: Senza categoria
A San Giorgio, santo protettore della capitale Beirut, sono dedicate le due principali basiliche della città, la cattedrale greco-ortodossa di San Giorgio e la cattedrale maronita di San Giorgio, entrambe situate in pieno centro, a pochi passi dalla moschea Mohammad Al-Amin.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2f/St._George%27s_Greek-Orthodox_Cathedral_%28Beirut%29.JPG
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/4d/ChurchMosque.jpg/640px-ChurchMosque.jpg


upload.wikimedia.org
upload.wikimedia.org Read More